Serie B: mercoledì 31 il derby tra Goldengas Senigallia e Luciana Mosconi

Doveva essere una “settimana di fuoco” per la Goldengas Senigallia, ma i biancorossi si sono ritrovati nell’inaspettato ruolo di semplici spettatori.

Al già annunciato rinvio del derby che vedrà Senigallia impegnata al Pala Rossini di Ancona nella serata di mercoledì 31 (originariamente previsto per mercoledì 24 ma rinviato per indisponibilità dell’impianto di casa dei biancoverdi) si aggiunge il “riposo forzato” nel prossimo weekend a causa dell’annuncio di Lamezia Terme del ritiro dal campionato.

Problemi (condivisi con altre realtà locali) nella reperibilità di impianti sia per le gare casalinghe sia per gli allenamenti impediscono alla società calabrese di proseguire regolarmente nella propria attività. I gialloblu alzano bandiera bianca ufficialmente dopo aver rinunciato alla trasferta infrasettimanale di Pescara.

LA QUARTA GIORNATA

In attesa, come detto, che Ancona e Senigallia completino il quadro del quarto turno questi i risultati delle altre  nell’infrasettimanale:
Fabriano vince di misura (69-67) su Porto Sant’Elpidio 69-67 con 17 punti a testa per Morgillo e Dri, 7 e canestro della vittoria per Paparella.

Vittoria interna per Civitanova su Chieti 83-66 (Pierini 18, Amoroso 17; Meluzzi 16).

San Severo sbanca Giulianova col finale di 73-62 e si conferma in testa alla classifica.

Vittoria esterna, e in rimonta, anche per Corato (80-78) che strappa il referto rosa sul campo di Nardò (che nel frattempo ha aggiunto Zampolli proprio da Lamezia) grazie ai 27 di Marini (9/12 al tiro) e ai 16 di Antrops. Ai padroni di casa non sono bastati i 20 messi a referto da Ingrosso.

Altra vittoria esterna di giornata è quella di Bisceglie sul campo di Campli. Partita già decisa all’intervallo lungo con i pugliesi già a +17 e secondo tempo in controllo fino all’81-61 finale in favore di Cantagalli (21) e soci.

Teramo coglie la prima vittoria stagionale (71-59) su Catanzaro. Fabi (22) e Aromando (15) trascinano i biancorossi al primo hurrà con un secondo tempo che ha girato la partita a proprio favore (43-26 il parziale dei secondi venti minuti).

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2537 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.