Lettera aperta del Presidente Fip Davide Paolini a tutte le squadre

Care Società,
in questi giorni siamo tutti colpiti dal dramma che sta coinvolgendo la nostra regione.
Sicuramente ci sono città e società che hanno subito danni materiali e  morali molto gravi e in questo momento lo sport deve avere solo uno scopo, quello di provare a dare un minimo di serenità a tutti.
La situazione è,  e sarà,  anche nella prossime settimane sicuramente difficile.
Ognuno di noi pensa di avere la soluzione migliore al problema: potrebbe essere giusto sospendere tutta l’attività o potrebbe essere giusto continuare a giocare per dare a tutti la possibilità di qualche ora di svago in un momento così difficile.
Il CR Marche ha valutato che sia giusto non fermare l’attività, che giocare sia la soluzione più logica, anche perchè al momento non abbiamo la sicurezza di quando i palasport torneranno ad essere a disposizione delle società. Avremmo senz’altro un’attenzione particolare per quelle realtà maggiormente colpite dal sisma (Camerino, S.Severino Marche, Tolentino, Castelraimondo, Matelica e Fabriano). La difficoltà in altri comuni è data dal fatto che gli impianti sportivi sono stati requisiti dalla protezione civile per creare i propri centri base di accoglienza (vedi ad esempio, Macerata. Ancona, Fermo, Jesi e tanti altri).
Quello che chiedo a tutti, di cuore, in questo momento, è la massima collaborazione . Se vogliamo portare avanti l’attività nel modo più regolare possibile, penso che la priorità debba essere data alla disputa delle gare in calendario. È  necessario comprendere che la normale attività di allenamenti forse non potrà essere svolta in quasi nessuna parte della nostra regione e forse per molto altro tempo ancora, chiedo quindi a tutti voi dirigenti di intercedere per me con i vostri tecnici al fine di far comprendere la situazione.
Chiedo a chi,  in questo momento è più’ fortunato,  di essere disponibile a cedere o a svolgere allenamenti insieme ad altre società che non hanno il proprio palasport a disposizione.
Per concludere, il comitato regionale ha deciso che essendo tutti i campionati nella fase di andata, tutte le gare potranno essere svolte anche con inversione di campo; in questo modo, potremmo sperare che tutti fra qualche mese saremmo in grado di giocare regolarmente le partite nei propri palasport e davanti ai propri concittadini.
Siamo Le Marche …. insieme supereremo anche questo difficile momento.
Fip Marche
Davide Paolini

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2602 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.