Prima Divisione AN: tutto sulla prima vittoria del Campetto Ancona

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on Pinterest

Quelli che …Il Campetto 64 – 52 Janus Basket

Dopo la “farsa” partenza del campionato contro il P73, segnata da una delle più brutte (se non la più brutta) prestazioni degli ultimi anni, i ‘Roos tornano a saltellare.

Nella seconda uscita stagionale i “ragazzi” di Ancona e dintorni mettono insieme una prestazione più normale ed hanno la meglio dei fabrianesi dello Janus, che probabilmente erano orfani di qualche elemento visto l’impegno ravvicinato.

Sarà stata la strigliata di Coach M e Coach P di mercoledì o il prezioso discorso motivante del Mental Coach Vince Mc Mele o una forte presa di posizione contro gli “stranieri omertosi” che vengono a razziare, sta di fatto che si vede una buona reazione del gruppo: il primo canestro arriva nei primi 30 secondi di gioco quando nella prima di campionato erano serviti 8 minuti !!

I Blue partono bene, vanno in vantaggio di 8 lunghezze poi si fanno rimontare e chiudono il primo quarto sotto 13-17 (qualche spettro si affaccia)

Nel secondo quarto lo spettro potrebbe diventare incubo e gli ospiti allungano fino ad un +10 che preoccupa. Girandola di cambi ed i cinque in campo cambiano marcia, recuperano in difesa e colpiscono in contropiede …. si contropiede un neologismo re-inserito nel vocabolario dei Canguri da cui mancava da anni.

Secondo quarto da 20-9 e si va all’intervallo sopra di 7.

Il terzo quarto prosegue sulla falsariga del precedente e si chiude 19-10 portando il vantaggio a +16 ed impedendo di fatto il gioco agli ospiti.

Nell’ultimo parziale il vantaggio arriva anche a +20 e qui, per non abituarsi male, si rischia di rimettere in partita gli ospiti ma non c’è più tempo e si chiude in controllo.

Gli highlights ci consegnano un Crazy Horse scatenato fermato solo dai falli e autore della spinta importante per piazzare il break insieme a Ninì che ha già raggiunto il 7% della sua forma ottimale ma già sposta gli equilibri e gli avversari.

Il Mostro di Pollenza mette 11 punti in cambusa ma sarebbero potuti essere 30 se non sbagliava l’impossibile….. ma era emozionato dalla presenza di Fiona e non è nemmeno venuto a cena (sarà malato??)

Tracy “Vince” McMele
ha fatto esercizio di tiro da 3 punti (anche riuscito) ed ha deliziato con giocate di alto livello (acustico) tipo il classico “pizza pizza” e la new entry “autopassaggio a tabellone con asfaltata dell’avversario, relativa camminata sopra e canestro” (livello di difficoltà 3.9. I giudici lo hanno penalizzato di alcuni decimi perchè è mancato il lancio del paradenti).

Tutto ciò ci proietta al prossimo impegnativo appuntamento in casa dell’Adriatico che ha già dimostato la sua forza nella prima uscita e che si preannuncia come prima forza del campionato. Un altro derby, un’altra battaglia.

Tabellini

Quelli che … Il Campetto:
Poddine 11, Baioni 4, Bottegoni 5, Filippetti R. 1, Fuligni 9, Filippetti F. 2, Marinelli 4, Giampieri 8, Mele 17, Biagini 2, Ciarrocchi, Di Donato 1.

Janus Basket: Tinti 2, Piersimoni 11, di Salvo 6, Ciappelloni 26, rossi E. 4, Rossi A. 3

Parziali: 13-17 / 20-9 / 19-10 / 12-16

Ufficio stampa Quelli che …il Campetto

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on Pinterest
About Emanuele Muzi 1232 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.