Prima Divisione: Intervista a coach Graziano Pinat del GS Adriatico Ancona

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on Pinterest

Oggi, in compagnia di Coach Graziano Pinat, parliamo della stagione appena conclusa del G.S. Adriatico Basket Ancona.

Graziano Pinat

Ciao Graziano, cominciamo subito dai tuoi “Bros” della Prima Divisione. Ottima annata…
Ottima annata davvero per i miei Bros della 1DM che si sono confermati al top regionale dopo la finalissima della scorsa stagione. Ne vado molto orgoglioso, hanno fatto vedere del bel gioco e sono un gruppo molto unito.

Conclusa purtroppo con la sconfitta in finale contro Fano. Era veramente più forte di voi?
Il Fano dell’amico Bargnesi ci ha battuto con merito ma avevo la squadra cortissima, troppo assenze per i Bros. Con la squadra al completo ce la saremmo giocata meglio, comunque onore ai metaurensi (si sono meritati di andare in Promozione). I miei hanno onorato la casacca bianco/rossa col pinguino.

Anche per la Promozione una splendida stagione terminata solamente in finale contro il P73
I ragazzi di Leo Castracani (molto bravo) hanno risvegliato in me gli anni ruggenti del’Adriatico. Sono partiti male in verità ma cammin facendo hanno acquistato in convinzione, grinta e spavalderia con una serie di finale da 10 e lode.

Bene anche la squadra femminile in Serie C
Un graditissimo ritorno delle ragazze e altrettanto posso dire dell’amico Angelo Crucitti in panca, era ora che tornasse in attività. Possono solo migliorarsi…

Tutte le squadre con tanti giovani in squadra, chiaro segnale di come sul settore giovanile la Società ci ha sempre puntato
Sì, è un bellissimo segnale di vitalità dell’Adriatico che ha puntato sempre sui giovani dalla fondazione. Due anni fa ci davano per finiti… io ho utilizzato coi miei Bros diversi ragazzi Under20 e se siamo arrivati alle semifinali lo devo anche a loro. Non dimentichiamoci il minibasket poi, un settore in fortissima crescita con bravissimi/e istruttori/rici.

Ed anche durante l’estate l’Adriatico non si riposa mai organizzando varie attività
Non ci fermiamo neanche d’estate, tra campo scuola e partecipazione alla manifestazione “Ancona Sportiva”.

Per concludere: obiettivi per la prossima stagione?
Parlo a livello globale della società: riconfermarsi, consolidarsi e aumentare il bacino d’utenza con la credibilità che ci siamo riguadagnati coi risultati sul campo a livello regionale. Speriamo inoltre di tornare a casa, ossia in via Maratta 26, all’ombra di quel campanile del S.Cuore che ha visto giocare sotto di sé generazioni di cestisti/e.

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on Pinterest
About Emanuele Muzi 1251 Articles

Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.