Prima Divisione B: il Campetto 89ers in rimonta supera i Titans Jesi

campetto-89ers-ancona-header

Campetto 89ers 51 – 46 Titans Jesi

Campetto: Poddine 9, Baioni 2, Di Donato 5, Filippetti R., Bottegoni 1, Pieralisi 4, Osimani 24, Fava 1, Marinelli 5, Ciarrocchi, Staffolani. 

PARZIALI:  5-21 / 14-3 / 20-14 / 12-8

Grande entusiasmo  dopo 3 sconfitte consecutive, su due delle quali è  meglio non soffermarsi,  nello spogliatoio dei canguri prima della gara casalinga contro i Titans Jesi.

È palpabile la voglia di rivalsa, la concentrazione e la grinta per uscire da un tunnel che sembra senza fine: si fa quasi fatica a trattenere i ragazzi nello spogliatoio per un breve briefing tattico pre-partita. Sono lì che scalpitano per entrare in campo e bruciare il terreno (tenetelo a mente); l’unico freno sembrano essere i due vassoi con pizza e paste gentilmente offerti, con congruo ritardo,  da Scordalo (uno dei nuovi acquisti di quest’anno).

La voglia di aggredire partita e avversari è talmente tanta che…. pronti via ed il primo quarto si chiude con un bel 5-21: complimenti!!!

Tutto lascia presagire ad un’altra serata “particolare”.

Qualche piccolo suggerimento viene sussurrato durante il primo intervallo e si rientra in campo per provare ad iniziare a giocare la partita.

E…. attenzione, con l’ingresso di colui che fa della reattività e dello sprint il suo punto di forza si inizia a rimontare. Purtroppo lo sforzo richiesto nel correre due volte il campo gli causa una leggera epistassi che lo costringe momentaneamente in panchina. Ma la squadra sta reagendo e con i corretti aggiustamenti difensivi si inizia a bloccare l’attacco dei Titani ed a mettere a segno qualche buona giocata in attacco chiudendo il parziale sul 14-3 ed andando all’intervallo lungo con 5 lunghezze da recuperare.

Però in questo secondo quarto si è  trovato maggiore equilibrio e attenzione, Cucciolo ha preso confidenza con il campo, Brontolo pare aver trovato il modo di fare la Superstar invece che la Superpippa e tutti gli altri a sfruttare meglio le proprie caratteristiche per mettere fieno in cascina. 

Il terzo parziale riparte sulla falsariga del secondo ma con maggiore precisione al tiro dei ‘Roos del Presidente Martelli (Cucciolo mette subito la bomba al primo attacco, Il Trottola lo imiterà poco dopo da distanza NBA) che aumentano anche la pressione in difesa  e anche quando si commettono leggerezze in attacco si riesce subito a recuperare palla e limitare i danni.

L’attacco avversario è imbrigliato ed ha perso ritmo e sono solo due disattenzioni sul finire del tempo che consentono agli ospiti di restare a contatto. 20-14 Il parziale e sorpasso in attesa dell’ultimo quarto.

C’è tensione e timore di ricadere in un copione già scritto ma, questa sera, sembra veder riaffiorare il famoso CAMPETTO PRIDE che si era perso da tanto, troppo tempo;  e allora ecco che nessuno molla di un centimetro, si continua a spingere sia in attacco che in difesa,  si prova ad allungare e si arriva anche al +8, che in una partita dal punteggio basso è una bella garanzia, ma soprattutto si continua a lottare ed a recuperare anche rimbalzi ed intercetti in attacco: ecco a tal proposito abbiamo ricevuto questa mattina una istanza di risarcimento per il danno causato dal sopracitato sprinter il quale, per recuperare una palla vagante rimbalzate verso il centro campo, ha letteralmente bruciato il nuovo fondo appena installato dal Comune di Ancona.

Il danno è  ingente ma la soddisfazione del nostro Road Runner non ha prezzo….. e pensare che stava quasi per morire dissanguato!!!!

Comunque ….. controlliamo fino alla fine grazie anche al, finalmente ritrovato Mostro di Pollenza che, minacciato di essere messo a dieta, ritrova la via del canestro dedica alla sua Fiona ed a Superpippa ..ah no Brontolo che con gli ultimi 4 tiri liberi messi a segno di seguito mette al sicuro il risultato.

Ora speriamo che per la prossima partita in casa a gennaio  il Comune riesca a risistemare il campo. Abbiamo chiesto anche la sostituzione dei ferri con delle più adeguate “Mastelle a 3 ‘recchie” anche se con le nuove scarpe il Cecchino a quasi inquadrato di nuovo il canestro.

Scordalo ha difeso alla grande ed ha anche messo in punticino a referto che fa ben sperare che per la fine del campionato possa regolarmente farne almeno 4 !!!

Si vocifera che osservatori di serie B e LegaDue dopo la disinvolta bombada distanza siderale, abbiano chiesto informazione su Il Trottola: era già successo lo scorso anno a Fabriano ma il G.M. Cliff Barry era riuscito a trattenerlo anche per questa stagione. Oggi sembra più difficile ma faremo il possibile.

Ma soprattutto…. la pizza e le paste … niente male.

Prossimo appuntamento per l’ultima partita prima della sosta natalizia (Non oso immaginare come saremo al rientro) martedì 18 alle 21.30 in trasferta contro l’Or.Sal.

Stay with us……

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2541 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.