Serie B: il derby va alla Goldengas Senigallia

Inizia nel migliore dei modi il girone di ritorno per la Goldengas che torna da Porto Sant’Elpidio con i due punti al termine di una gara condotta in maniera autorevole per tutti i quaranta minuti.
Gara, quella in casa della Malloni, che nascondeva più di qualche insidia con l’esordio per Cucco tra i padroni di casa che, rispetto all’andata, potevano contare anche su un Serroni in più.
Senigallia però mette da subito le cose in chiaro arrivando a doppiare sul 24-12 i padroni di casa già alla fine del primo periodo, per poi scappare senza più voltarsi indietro. I biancorossi dominano la lotta a rimbalzo e concedendo le briciole all’attacco della formazione di coach Schiavi.
Foglietti trova di volta in volta il trascinatore dei suoi con Maggiotto e Gurini che si confermano i fari dell’attacco biancorosso. Insieme producono 42 punti, complessivamente tirando con 8/13 da due punti e 7/12 dalla lunga distanza ai quali Gurini aggiunge anche 10 rimbalzi (doppia-doppia per lui) e Maggiotto sei. Sono due fiammate dei leader biancorossi a segnare il match.
Maggiotto nel primo periodo scava il solco con un paio di triple che lanciano la fuga biancorossa.
La Goldengas arriva a toccare il +20 (42-22) poco prima dell’intervallo di metà gara con un gioco da tre punti di Crescenzi, ma si rilassa troppo presto e subisce il tentativo di rimonta dei padroni di casa che rosicchiano qualche punto e chiudono il secondo periodo a 15 lunghezze di distanza (28-43).
Trascinata da Divac, ad inizio ripresa la Malloni produce il suo massimo sforzo nel tentativo di riaprire la gara (31-43 in avvio di ripresa), alternando anche tutte le difese possibili per arginare l’attacco biancorosso ma la percentuale realizzativa non premia i padroni di casa (21% dalla lunga distanza, 37% da due punti) e Senigallia torna a trovare la via del canestro con 7 punti di Gurini all’interno di un parziale ai 11-0 che ridanno il +20 e una certa sicurezza agli ospiti.
La seconda fiammata a cui si faceva riferimento è quella di Gurini nei primi frangenti dell’ultimo periodo. Sono le sue tre triple consecutive a portare il massimo vantaggio biancorosso sul +25 (41-66 a 7’ dal termine) e a far partire i titoli di coda sul derby.
I due allenatori “svuotano le panchine” regalando minuti anche ai più giovani con Senigallia che fa festa (insieme ai 200 tifosi al seguito) sui canestri dei due baby Maiolatesi e Figueras. Finisce con la vittoria Goldengas per 75-54 che, tra le altre cose, manda a referto tutti i suoi giocatori.
 
PORTO SANT’ELPIDIO – SENIGALLIA 54-75
(12-24; 16-19; 13-14; 13-18)
 
PORTO SANT’ELPIDIO: Marchini 6, Romani, Serroni 9, Torresi 4, Giammo 4, Cinalli 8, Divac 11, Cucco 8, Marconi 2, G. Prati 2, Rosettani, L. Prati. All. Schiavi.
SENIGALLIA: Maggiotto 17, Pierantoni 7, Gurini 25, Giacomini 7, F. Ricci 2, Morgillo 4, Crescenzi 3, Figueras 2, Giampieri 4, M. Ricci 2, Maiolatesi 2. All. Foglietti

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2556 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.