Serie B: il Giulianova si conferma “bestia nera” per la Goldengas Senigallia

Inizio shock per la Goldengas che parte ad handicap e si trova subito a rincorrere i padroni di casa che scappano sul’8-0 con la tripla di Cardellini dopo 4 minuti di gioco. Foglietti non può fare altro che chiamare time out ma è troppo lenta e prevedibile la manovra dell’attacco biancorosso che si sblocca solo grazie ad una forzatura di Giacomini.

I padroni di casa sono in fiducia. Partendo da una difesa che toglie ossigeno agli ospiti, i giallorossi prendono ulteriore spinta anche nella metà campo offensiva e con Azzaro portano il vantaggio in doppia cifra sul 13-2.

Ricci e Gobbato puniscono dalla distanza mentre Senigallia continua a litigare col canestro (4/16 nei primi 10 minuti). I padroni di casa moltiplicano le energie e sulle ali dell’entusiasmo allungano ulteriormente fino al 25-8 di fine primo quarto.

Entra in partita Maggiotto in avvio di secondo periodo. Due triple e un’invenzione a centro area del numero 90 biancorosso producono un parziale di 8-0 nei primi due minuti del quarto che riduce in parte lo svantaggio (25-16) e consiglia al time out la panchina di Giulianova. Maggiotto sale a quota 10 e anche la difesa Goldengas inizia ad essere un fattore. Senigallia recupera palloni a ripetizione e può distendersi in campo aperto con Matteo Ricci.

I biancorossi si riportano definitivamente in partita recuperando fino al 25-22 e poi ancora sul 28-25 con la prima tripla della serata di Gurini.

Cardellini e Azzaro rimettono però 8 lunghezze di vantaggio tra Giulianova e Senigallia con i giallorossi di casa che viaggiano ai mille all’ora dando pochi riferimenti alla difesa ospite. Con Cardellini già a 14 punti e i padroni di casa che viaggiano con un 7/15 dalla lunga distanza (Senigallia ferma a 3/13 da tre punti e 9/20 da due) si va all’intervallo lungo con Giulianova avanti 35-27.

Allunga la difesa a tutto campo coach Foglietti al rientro dalla pausa lunga e la mossa crea più di qualche grattacapo ai padroni di casa che rimangono inchiodati a quota 35 per 4 minuti abbondanti. Senigallia approfitta del momento negativo dei giallorossi e trascinata da Giampieri e Gurini trova il primo vantaggio del match sul 35-36 al minuto 24.

Sorpassi e contro sorpassi caratterizzano la seconda metà del terzo periodo in un match che vede grande intensità messa in campo da entrambe le formazioni. Da quella che è una vera e propria battaglia ne escono meglio i padroni di casa che chiudono il periodo avanti 49-43, mentre Senigallia deve fare i conti anche col quarto fallo di Giacomini.

Senigallia ripropone la difesa allungata anche nell’ultimo periodo ma questa volta Gulianova la attacca meglio e trova con Azzaro i punti per rispondere alla penetrazione di Giampieri. Si entra così negli ultimi cinque minuti di gioco con i padroni di casa avanti 55-49.

Pierantoni e Maggiotto riavvicinano nuovamente i biancorossi, Giulianova trova la tripla di Azzaro, ma è dalla lunetta che Senigallia trova i punti per pareggiare la contesa. Giampieri prima e Gurini poi fanno due su due e la rimonta è, nuovamente, completata con la parità a quota 58 entrando negli ultimi due minuti di gioco. Sempre dalla lunetta Gurini dà nuovamente il vantaggio ai suoi (58-60). A 45 secondi dal termine viene fischiato antisportivo a Maggiotto che, sommato a un fallo tecnico fischiatogli in precedenza, vuol dire espulsione. Giulianova fa bottino pieno con un gioco da 5 punti e ribalta la situazione portandosi sul 63-60. La tripla di Giacomini non va, Azzaro conquista rimbalzo e fallo a dieci secondi dal termine e dalla lunetta fa uno su due per il 64-60 in favore dei giallorossi chiudendo la contesa. Senigallia perde palla sulla rimessa e anche le ultime residue speranze di successo se ne vanno con Cardellini che va a fissare il 66-60 finale.

GIULIANOVA – SENIGALLIA 66-60

(25-8;10-19; 14-16; 17-17)

GIULIANOVA: Zollo, Sofia, Azzaro 15, Angelucci 4, A. Ricci 14, De Ros, Ferraro 4, Carrara, Gobbato 8, Cardellini 21, Malatesta, Cantarini. All. Ciocca.

SENIGALLIA: F. Ricci, Pierantoni 5, M. Ricci 3, Giacomini 4, Crescenzi, Giampieri 11, Gurini 17, Figueras, Morgillo 4, Maiolatesi, Maggiotto 16. All. Foglietti.

ARBITRI: Bonotto e Suriano.

PROGRESSIONE: 11-2 (5’), 25-8 (10’); 25-22 (15’), 35-27 (20’); 38-38 (25’), 49-43 (30’); 55-49 (35’), 66-60 (40’).

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2588 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.