Serie B: il saluto di capitan Bugionovo alla Janus Fabriano

Risultato Basket Marche - BBall Magazine

Cari Tifosi fabrianesi, purtroppo è arrivato il momento di salutarci.
Come avete già potuto leggere, non sono più un giocatore della Janus Basket Fabriano.
Nella vita, purtroppo, tutto ha un inizio ed una fine. La mia storia con la Janus non fa eccezione.
La decisione mi è stata comunicata dalla Società qualche giorno fa; una decisione difficile da digerire, ma che, dopo qualche momento di riflessione, accetto serenamente consapevole di aver dato tutto me stesso sempre.

Sono stati sei anni molto intensi, emozionanti, ma soprattutto vincenti. Da quando accettai la chiamata della Società nel 2012 in Serie D ne è passato di tempo. L’obiettivo era quello di riportare il basket fabrianese ad un livello più consono alla sua gloriosa storia e di far innamorare nuovamente il pubblico a questo meraviglioso sport. Ora, dopo tre promozioni ed una salvezza conquistata, la Squadra è in Serie B con 2000 tifosi al seguito. Credo che l’obiettivo sia stato ampiamente raggiunto.

La Janus è diventata la mia seconda famiglia, e la maglia biancoblù la mia seconda pelle. Non nego che avrei voluto indossare questa canotta, la mia #8, ancora tanti anni, ma purtroppo prima o poi questo momento sarebbe dovuto arrivare. Tuttavia, posso dire che non ho rimpianti perchè ho giocato ogni partita come fosse l’ultima, mettendo sempre l’interesse di squadra prima di quello personale.

Prima di concludere vorrei ringraziarVi.
Grazie a chi ha condiviso con me questi anni, dai dirigenti agli allenatori, dai compagni di squadra alle persone che collaborano dietro le quinte.
Grazie a tutte le persone che mi sono state accanto, soprattutto la mia famiglia, i veri amici e chi mi vuole bene.
Un grazie speciale lo dedico a Voi tifosi.
Grazie agli Immaturi che non ci hanno mai fatto mancare il loro appoggio e ci hanno condotto alla salvezza. Rivedere un Palaguerrieri così vivo e partecipe mi ha fatto tornare indietro di 15 anni quando ero io sulle tribune a fare il tifo e a cantare “Quando saremo tutti in Curva Nord…”.
Grazie di cuore a chi in questi anni ci è stato vicino, ci ha sostenuto e ci ha spinto a raggiungere traguardi sempre più importanti, a volte inaspettati. Mi vengono in mente le trasferte a Civitanova, a Matelica, a Pedaso, gli “eroi di Cerignola” e il “muro blu di Montecatini”, ma non solo.
Grazie infinite ai ragazzini e alle ragazzine, che mi hanno chiesto autografi, magliette e selfie; emozioni uniche.
Grazie a tutti quelli che, appresa la notizia, stupiti e dispiaciuti, mi hanno scritto o chiamato dedicandomi tanti bei pensieri, che porterò sempre con me. Sinceramente sono sorpreso di quanti mi hanno detto di voler venire a vedermi giocare nella mia prossima squadra e a tifare per me. Non ho parole per tutto questo affetto, se non un enorme GRAZIE.

Si chiude così un capitolo della mia vita: 203 partite, di cui 72 da Capitano. Non avrei mai potuto immaginare un percorso così esaltante.
Sono orgoglioso di aver fatto parte di questa famiglia, ed auguro alla Janus ancora tanti successi.
Da fabrianese dico forza Fabriano! e sono sicuro che ancora per tanti anni “…come una bomba il tifo esploderà!”

Ora, per forza di cose, volto pagina e riparto con tante motivazioni e sempre con la stessa voglia di vincere.

Non so cosa mi riserverà il futuro, di una cosa però sono certo.. mi mancherete.

Il Capitano, Michele Bugionovo #8

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2169 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.