Serie B: La Rossella Civitanova cede nel finale, Pescara vince 82-69

La Rossella Civitanova viene sconfitta 82-69 a Pescara. Alla ripresa della Serie B dopo il weekend dedicato alla Coppa Italia, i civitanovesi disputano una buona partita contro la terza in classifica, ma cedono negli ultimi tre minuti e mezzo quando, sul 67-65, subiscono un parziale di 12-0 che decide la partita. Buono l’esordio nel neoacquisto Bianconi, arrivato per sostituire Pierini la cui stagione è finita per l’infortunio al ginocchio: 15 punti con 2/5 da tre. La Rossella in classifica viene superata da Corato e raggiunta da Giulianova per l’ottavo posto a pari merito. Domenica prossima si torna finalmente al PalaRisorgimento, per l’importante scontro diretto proprio con Corato.
Il primo quarto è il migliore per la Rossella, che dopo un brutto avvio (10-2 per i locali), piazza un break monstre di 16-0, trascinata da capitan Amoroso (11 punti nel quarto,22 alla fine), coadiuvato dalle triple di Andreani, Felicioni e Bianconi. Pescara spezza il parziale, ma con altre due triple gli ospiti arrivano a +10 (14-24), con Pescara che limita i danni a fine quarto (18-24).
Nel secondo parziale si abbassano le percentuali, la Rossella mantiene sempre il distacco tre le sei e le dieci lunghezze, ma non riesce a scappare veramente e ancora poco prima della sirena Pescara si riavvicina per andare all’intervallo sotto solo di quattro (33-37).
Anche dopo la pausa la Rossella continua a condurre con vantaggi minimi, adesso è trainata da Burini e Amoroso, dall’altro lato Pescara segno poco da tre ma è quasi infallibile da dentro l’area e a 3’ dal termine firma il prima sorpasso del match (51-50) con Serafini. La squadra di coach Millina risponde subito con Amoroso e Burini chiude il quarto sul 53-55.
Ancora Serafini e poi Leonzio portano Pescara a +3 a inizio quarto quarto, Amoroso risponde per la Rossella così come Felicioni risponde a Caverni (65-63). Ancora uno scambio Serafini-Bianconi, poi arriva il parziale dei locali che ammazza la partita: inizia il solito Serafini, prosegue Leonzio e in due minuti Pescara si trova a +14 (79-65 ). Con meno di due minuti sul cronometro è il colpo del ko, con una Rossella che dopo aver condotto per 30 minuti deve arrendersi e tornare a casa a mani vuote.
 
Unibasket Amatori Pescara – Rossella Virtus Civitanova Marche 82-69 (18-24, 15-13, 20-18, 29-14)
 
Unibasket Amatori Pescara: Alberto Serafini 17 (8/8, 0/1), Ennio Leonzio 16 (2/3, 3/6), Michele Caverni 14 (3/5, 2/5), Luca Pedrazzani 9 (3/4, 0/0), Alessandro Potì 7 (2/6, 1/5), Andrea Capitanelli 6 (3/6, 0/1), Gianluca Carpanzano 6 (3/3, 0/1), Marko Micevic 5 (1/2, 1/3), Flavio Gay 2 (1/3, 0/5), Domenico Fasciocco 0 (0/0, 0/0), Luca D’eustachio 0 (0/0, 0/0), Franceco Di donato 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 10 – Rimbalzi: 41 14 + 27 (Andrea Capitanelli 9) – Assist: 20 (Ennio Leonzio 6)
 
Rossella Virtus Civitanova Marche: Francesco Amoroso 22 (4/6, 3/4), Federico Burini 15 (2/5, 3/6), Corrado Bianconi 15 (3/8, 2/5), Matteo Felicioni 9 (0/2, 3/5), Riccardo Coviello 3 (0/1, 1/6), Lorenzo Andreani 3 (0/2, 1/4), Arnold Mitt 2 (1/2, 0/0), Marco Vallasciani 0 (0/0, 0/3), Simone Cimini 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Attili 0 (0/0, 0/1), Emanuele Bagalini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 14 – Rimbalzi: 26 7 + 19 (Riccardo Coviello 6) – Assist: 12 (Matteo Felicioni, Lorenzo Andreani 4)

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2529 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.