Serie B: San Severo parte subito forte

Finalmente, dopo un intenso precampionato, termina l’attesa per i cuori gialloneri. Il nuovo anno di certo sarà condito da insidie e difficoltà con inedite e dure trasferte da affrontare ma San Severo gioca a carte scoperte e parte fortissimo, vincendo in scioltezza la prima uscita ufficiale. La superiorità sulla neopromossa Lamezia la recita il tabellone il cui +34 finale scioglie la riserva e il peso di dover far bene a tutti i costi. Oggi ogni cosa ha funzionato egregiamente: ottime percentuali al tiro (abbondantemente oltre il 50% dal campo), 5 uomini in doppia cifra e 9 uomini a referto, supremazia sotto le plance e soprattutto difesa impressionante che tiene Lamezia sotto i 50 punti.

La cronaca: roster completi e calabresi pronti a dar battaglia nella loro “prima assoluta ” in cadetteria contro una delle candidate aI salto di categoria. I Neri non sono soli! Nonostante la distanza proibitiva e condizioni meteo avverse, sono accompagnati da ben quattro “folli” tifosi, a cui va tutta la nostra stima ed affetto. Toccante e commovente, il minuto di silenzio disposto dalla Federazione per le vittime della recente alluvione del 4 Ottobre che ha flagellato la città di Lamezia.

Primo possesso e punti di marca locale, con il pivottone Marsili a raccogliere un rimbalzo offensivo ed appoggiare comodamente a canestro. Immediata risposta giallonera, per mano del funambolico Stanic, con un 7-0 di parziale (5 punti ed un assist al bacio per Scarponi).
Coach Ragusa è costretto già dopo 2’, a chiamare time-out. Il gioco sanseverese è fortemente legato alle mani del play argentino, che smista palloni e non disdegna di segnare (già 6pt).
A metà del primo quarto il punteggio è 7-13. La prima frazione si chiude con un ampio 13 a 26 grazie anche al 3/4 di Ruggero da oltre l’arco. Per i lametini è il solo Zampolli a contrastare la forza dei pugliesi con 9pt.

Riparte a valanga San Severo, con Antonelli e Rezzano da 3 che, in un amen allontanano ulteriormente Lamezia sul 13-31 a 11″. I Dauni non si fermano più: Di Donato, appena entrato, piazza una bomba frontale e Piccone, con un coast-to-coast pazzesco, segna i suoi primi 3 punti in casacca giallonera e il divario diventa 16-39 al 14″. Lamezia si scuote con i canestri di Marsili e Marzullo ma il finale di frazione vede ancora Di Donato a referto (8 punti in 9’) e chiusura sul 26-48.

Lamezia resta mentalmente negli spogliatoi e la Cestistica approfitta anche di questo: in 1 minuto e mezzo piazza un parziale di 10-0 con 2 triple mortifere di Scarponi e ipoteca il match andando sul 26 a 58. Continua l’egemonia sanseverese ancora con Di Donato e Scarponi (al 26esimo è 34-65). Sul finale del terzo periodo Lamezia, riduce a 30 punti il ritardo ma ovviamente il de profundis è già suonato. Ultimi 10 minuti di garbage time con Lamezia che inizia a metabolizzare la dura sconfitta e San Severo in gestione ordinaria. Il match si chiude sul punteggio di 48-82, con due uomini in doppia-doppia, ( Rezzano 12pt + 12r e Stanic 11pt + 12a), quest’ultimo MVP dell’incontro.

Nel prossimo impegno di campionato i Neri debutteranno tra le mura amiche del Pala “Falcone & Borsellino” ospitando il Lions Basket Bisceglie, l’attesissimo e ormai “classico” derby pugliese che si preannuncia come sempre avvincente e combattuto. Appuntamento quindi a Domenica 14 Ottobre alle ore 18.00.

Il tabellino

Virtus Basketball Lamezia Terme – Allianz Pazienza Cestistica San Severo 48-82 (13-26, 13-22, 13-21, 9-13)

Virtus Basketball Lamezia Terme: Gionata Zampolli 22 (3/7, 4/7), Franco Gaetano 12 (2/6, 2/5), Valeri Marsili 6 (3/3, 0/0), Raffaele Marzullo 4 (0/1, 1/2), Stefano Marisi 2 (1/4, 0/0), Edoardo Piccinini 2 (1/4, 0/0), Alfredo Lazzarotti 0 (0/0, 0/2), Bruno Duranti 0 (0/4, 0/3), Giovanni Ragusa 0 (0/0, 0/0), Alessandro Saladino 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Incitti 0 (0/0, 0/1), Federico Meliado’ 0 (0/0, 0/0) – Coach: Damiano Ragusa

Tiri liberi: 7 / 13 – Rimbalzi: 31 4 + 27 (Bruno Duranti 9) – Assist: 11 (Stefano Marisi 5)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Massimo Rezzano 14 (4/6, 2/5), Ivan Scarponi 12 3/3, 2/4), Nicolas Manuel Stanic 11 (4/7, 0/1), Antonio Ruggiero 11 (0/5, 3/5), Riccardo Antonelli 10 (4/7, 0/0), Emidio Di Donato 8 (1/4, 2/2), Fabrizio Piccone 8 (2/3, 1/2), Guglielmo Sodero 7 (2/2, 1/5), Luigi Coppola 1 (0/2, 0/0), Andrea Petracca 0 (0/1, 0/0) – Coach: Giorgio Salvemini

Tiri liberi: 9 / 15 – Rimbalzi: 38 6 + 32 (Massimo Rezzano 12) – Assist: 26 (Nicolas Manuel Stanic 12)

Mario Caposiena
Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2175 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.