Finali serie C: un immenso Nomisma Pisaurum vince Gara 2 contro Civitanova

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on Pinterest
Grandissima partita per i ragazzi di coach Foglietti che hanno avuto alla meglio su Civitanova dopo una partita perfetta, condotta dal primo al quarantesimo minuto. Civitanova in questo campionato ha perso una sola volta in trasferta, proprio a Pesaro in Regular Season, ma evidentemente era convinta dei propri mezzi e di poter vincere agevolmente, scendendo in campo abbastanza “soft” , mentre Pesaro appare subito concentrata e determinata e si porta subito avanti con i canestri di Giunta, Giacomini e Ravaioli.
Grande difesa, concentrazione massima e gioco in transizione, i pesaresi giocano i primi cinque minuti al limite della perfezione eseguendo benissimo l’ottimo piano partita impostato da coach Stefano Foglietti. Poi la partita si fa più spigoloso, al limite della scorrettezza con Marinelli e Diener in particolare che non risparmiano colpi sotto canestro. Pesaro perde un po’ di fluidità in attacco ma con la grande applicazione difensiva resta sempre avanti dalle sei alle dieci lunghezze e con la nota lieta del pieno recupero di Davide Vichi al rientro dall’infortunio. La prima frazione si chiude col punteggio di 34 a 28 con i pesaresi che si fanno mangiare qualche punto negli ultimi minuti del secondo quarto.

Civitanova rientra in campo ancora più nervosa nella terza frazione, incattivendo una partita fin lì molto bella. Gli arbitri comminano diversi falli tecnici agli ospiti eppure consentono troppo a Marinelli e compagni. Il Pisaurum è bravo a non cadere alle provocazioni avversarie e con Giunta, Giacomini, Ravaioli e Vichi continua ad eseguire benissimo in attacco e nella terza frazione è costantemente in vantaggio. Nell’ultimo quarto Marinelli si rende protagonista di un fallo davvero poco sportivo su Giacomini, una gomitata che gli “apre” in due la fronte (passerà la notte in ospedale) ed è incredibile che non sia stato punito con l’espulsione. La partita si fa sempre più nervosa ma Pesaro è davvero brava a continuare a giocare con lucidità e raziocinio e porta meritatamente a casa la partita.

Ora Sabato prossimo ci si gioca tutto in gara 3 a Civitanova e comunque andrà a finire occorre davvero fare i complimenti a un coach e ad un gruppo straordinario che si sta giocando la finale dimostrando grandissimi valori tecnici ed umani.

Due gli spunti che ci ha lasciato questa partita. Il primo è che Civitanova non è imbattibile per questo Pisaurum. Su quattro incontri per due volte sono stati battuti e quindi Pesaro deve essere consapevole dell’impresa che sta facendo ma non deve avere timori reverenziali e scendere in campo consapevole che si può vincere anche gara 3. L’altra considerazione è che ci vorranno davvero arbitri preparati e forgiati a certi “climi” se vorremo assistere ad una gara tre bella ed avvincente. Troppo nervosismo ieri in campo da parte di alcuni giocatori di Civitanova.

Appuntamento dunque per la bella e decisiva Gara 3 sabato 22 aprile alle ore 21 tra Virtus Civitanova e Nomisma Pisaurum Pesaro.

Nomisma Pisaurum Pesaro – Virtus Civitanova 67-54

Pesaro: Carnaroli, Morelli, Bianchi, Giacomini 12, Jovanovic 6, Vichi 12, Foglietti, Giunta 18, Cecchini 5, Ravaioli 10, Giovanelli, Cristiano. All. Foglietti; Vice All. Ragnetti

Civitanova: Diener 5, Tessitore, Poletti, Vallasciani 5, Andreani 5, Minnucci, Felicioni 8, Maddaloni 12, Amoroso 7, Marinelli 7. All. Rossi Parziali: 14-11, 20-17, 16-14, 17-12.

Ufficio stampa Pisaurum Pesaro 

 

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on Pinterest
About Emanuele Muzi 1061 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.