Serie C: al Campetto Ancona il big match contro la Vigor Matelica

stamura-campetto-luciana-mosconi

IRRESISTIBILI!

Il big-game si colora di bianconeroverde, le tre tinte che svettano sull’intero campionato di Serie C Silver. La Luciana Mosconi Globo fa 13 come il numero delle vittorie consecutive, schianta anche la resistenza del forte Vigor Basket Matelica e prenota con due mesi in anticipo il primo posto nella regular season.

Gara vera in un palarossini con una buona cornice di pubblico nonostante il “terrore” per l’allerta meteo. Una Luciana Mosconi Globo attenta in difesa, come in settimana aveva predicato il suo coach, capace di mettere il bavaglio agli uomini di spicco della Vigor, e brava in attacco a colpire con capillare scrupolistià nei momenti chiave della partita.
I dorici partono forte con Tarolis che alza il muro contro MBaye e Filippo Centanni a dettare i tempi da perfetto direttore d’orchestra. Il 17-8 per i locali dopo 6′ costringe Sonaglia al time out. Matelica opta per le soluzioni in penetrazione sfruttando i motorini Rossi e Trastulli ma deve inseguire al 10′ (25-18). Il Campetto comanda le operazioni a inizio di secondo quarto con Filippo Centanni in grande evidenza sia come regista che finalizzatore. Passando attraverso il 31-24 di metà periodo la Luciana Mosconi Globo arriva alla pausa sul 44-36 con gli ospiti comunque sempre in linea di galleggiamento.
Nella ripresa (dopo il sempre allegro intervallo riempito dalle garette di tiro dei ragazzi del CAB Stamura Ancona) il Campetto tenta la fuga sospinto da un grande inizio di Tarolis e Baldoni. I dorici fuggono sul 59-44 dopo 4′ e Sonaglia deve fermare la verve dei padroni di casa con un time out. Trastulli, Rossi e Vissani mantengono Matelica a distanza. I biancorossi tornano a -10 (62-52) prima dell’ultima sirena che suona sul 67-56. Tarolis apre le danze dell’ultimo quarto, dall’altra parte l’unico che sembra resistere è Vissani. L’esperto settempedano si mette a segnare a ripetizione da tre punti con Matelica che torna dopo una vita a meno di 10 punti di svantaggio (71-64) e riaccende i suoi tifosi. La Luciana Mosconi Globo è bravissima però a non lasciare per troppo tempo l’inerzia in mano agli avversari. Tarolis segna anche da fuori, e Ruini mette una tripla da urlo seguita da un assist al bacio per Baldoni. Può bastare per uno che non si allena da una settimana e ha ancora i postumi della febbre. I dorici acquistano ancora fiducia e si portano di nuovo sul +12 (78-66). La stoppata di Giachi è degna del miglior Giombini presente in tribuna. Una “veloce” del capitano sul malcapitato Rossi strappa l’urlo al pubblico di casa. Negli ultimi minuti i bianconeroverdi mancano più volte il colpo del k.o. Matelica però non è lesta ad approfittarne. Si sbaglia parecchio e chi ne trova giovamento sono i locali che vedono il traguardo. La Vigor vuole almeno preservare il +6 dell’andata, negli ultimi 3″ ci sono un paio di timeout con annessi scambi di occhiatacce tra le due panchine. La Vigor segna per ultima chiudendo beffardamente sull’ 80-73 finale che mette in casa Luciana Mosconi Globo anche il confronto diretto semmai ce ne fosse bisogno. Ma con un Campetto così pensare a qualcosa di diverso dal primo posto è forse veramente impossibile.

LUCIANA MOSCONI GLOBO-VIGOR MATELICA 80-73

LUCIANA MOSCONI GLOBO: E.Centanni 3. F.Centanni 16, Ruini 8. Giachi 4, Luini, Tarolis 18, Maddaloni 6, Redolf 10, Cognigni n.e., Pajola, Baldoni 15, Giombini n.e. All.Marsigliani

VIGOR MATELICA: Mabaye 10, Rossi 13, Sorci 5, Trastulli 18, Vissani 15, Belardini n.e., Montanari n.e., Pelliccioni, Qato, Cardenas 7, Selani n.e, Curzi 5. All.Sonaglia.

Arbitri: Scaramellini e Siliquini

Parziali: 25-18, 44-36, 67-56

Usciti per falli: Curzi e F.Centanni

Ufficio stampa Campetto Ancona

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2602 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.