Serie C: Conti, Carletti e Mosconi non faranno parte del roster per la prossima stagione dell’Icubed Pedaso

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on Pinterest

L’Associazione Pallacanestro Pedaso dovrà rinunciare per la stagione 2017-2018 a Daniele CarlettiFrancesco Conti e Lanfranco Mosconi: motivi personali hanno purtroppo impedito di prolungare il  rapporto con questi tre protagonisti degli ultimi anni di storia pedasina.

Per Carletti e Conti si tratta di un addio dovuto a motivi soprattutto logistici, visti i maggiori carichi di lavoro “professionale”: per entrambi affrontare un’altra stagione a Pedaso venendo dalla loro Osimo sarebbe stato un impegno troppo gravoso e la decisione di dirsi addio, seppur presa non certo a cuor leggero, è stata inevitabile.

Era l’estate del 2014, quella segnata dall’attesa per la disputa dello storico campionato di C Nazionale, quando i due arrivarono a Pedaso, raggiungendo così il loro concittadino Michele Domesi, che li aveva preceduti di due stagioni e che quella C Nazionale aveva contribuito in maniera decisiva a conquistarla perforando le retine a ritmi record durante la splendida cavalcata playoff.

Prendeva così vita quella che in tanti hanno etichettato come “La Pedaso degli osimani”: tre stagioni coronate da tanti successi (l’ottavo posto in C Nazionale, il quinto nella C Silver 2015-2016 e il terzo con tanto di finale playoff nell’ultima annata, quella che verrà ricordata anche per la striscia di quindici successi di fila) a cui Francesco e Daniele hanno contribuito in maniera preponderante, lasciando uno splendido ricordo a tutto l’ambiente per le doti sia tecniche che umane.

Mosconi ha invece deciso di prendersi un periodo di pausa dal basket e alla dirigenza non è rimasto che prendere atto di questa sua volontà.

A Lanfranco, che quest’anno ha consolidato ulteriormente la propria posizione negli annali di questa società dopo aver già fatto parte della squadra della promozione in C Nazionale e di quelle che centrarono due semifinali playoff consecutive in C Regionale (2010 e 2011), è legato forse l’unico rimpianto dell’ultima stagione.

Il suo infortunio durante l’impresa a Civitanova ha infatti privato la squadra di Camarri di uno dei suoi punti di riferimento nella volata conclusiva, un’assenza che Pedaso è riuscita a “nascondere” fino alla semifinale playoff, ma che al cospetto di Fabriano in finale si è avvertita in tutta la sua evidenza.

A tutti e tre va naturalmente il più sincero ringraziamento per quanto fatto con la nostra maglia nel corso degli ultimi anni, con la consapevolezza che continueranno a far parte della grande famiglia composta da tutte quelle persone che vogliono bene alla pallacanestro pedasina.

Ufficio stampa Pedaso Basket

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on Pinterest
About Emanuele Muzi 835 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.