Serie C: tutto facile per il Fossombrone contro la Virtus Porto San Giorgio

Terza vittoria di fila per il Fosso!
Bartoli Mechanics – Virtus P.S.Giorgio 100-60

Un’altra ‘grande V’ per i biancoverdi che chiudono il conto già all’intervallo con un secondo periodo da 38 punti.
Praticamente perfetto il ‘bomber’ Ravaioli, capace di punire la difesa ospite da ogni posizione e scavare il solco fondamentale.
La difesa a zona dei nostri ha messo in crisi P.S.Giorgio che nel primo quarto aveva chiuso quasi in parità. Veloci punti in contropiede, ottima presenza offensiva di Cicconi e un Luca Savelli che si è battuto con forza nel pitturato, facendo pesare il suo fisico in post. Una delle chiavi della vittoria è ancora la difesa che concede solo 60 punti agli ospiti.
Bravi tutti, 12 giocatori a referto, 4 in doppia cifra e 100esimo punto segnato da Andrea Barantani.
All’andata finì 23-102 ma la grande differenza rispetto a quella partita sono stati i 30 punti di Shodipo, giocatore inglese di assoluto valore che ha ‘violentato’ il ferro in diverse occasioni mostrando tutte le sue grandi capacità, in primis quelle atletiche.
Si festeggia la vittoria, terza di seguito, mentre ci prepariamo alla difficile trasferta di Recanati di sabato prossimo.
Grande fiducia nel Fosso, avanti così!
#forzafosso

Fosso:
Edoardo Santi 4, Federico Savelli 4, Filippo Cicconi Massi 16, Lorenzo Vicario 2, Luca Savelli 14, Alberto Nobilini 2, Riccardo Morresi 10, William Clementi 6, Andrea Barantani 4, Eugenio Cecchini 6, Riccardo Ravaioli 29, Gonza Beltran 3. All.Giordani
P.S.Giorgio: Shodipo 30, Cimini 6, Lanciotti, Calcinari 3, Cinti, Grossi, Prati 2, Andrenacci, Tizi 5, Alvear 10, Mizens 4. All.Sansolini
Parziali: 20-19, 58-35, 80-53, 100-60.
Falli: Fossombrone 24, Porto San Giorgio 14.

Ufficio stampa Fossombrone Basket

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 1844 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.