Serie C: il Fossombrone vince a Matelica e riapre la lotta per il secondo posto

GRANDE FOSSO, stesa anche Matelica

Vigor Halley Matelica – Bartoli mechanics 89-93

Ce lo sentivamo, l’abbiamo fatto.

Il Fosso passa anche sul campo di Matelica, inviolato dall’8 ottobre scorso e sul quale è caduta perfino la capolista Ancona (unica sconfitta del campionato).
Che la missione fosse quasi impossibile lo sapevamo ma questo Fosso non smette mai di stupire e 6 giorni dopo la rimonta nel derby, si porta a casa 2 punti d’oro che significano accorciare la distanza proprio da Matelica a due sole lunghezze con uno scontro diretto 2-0 in nostro favore.
Gara condotta dall’inizio fino agli ultimi minuti del quarto periodo, quando i locali hanno cercato di sorprendere i nostri, capaci però di chiudere i tempi regolamentari sul 84-84 e vincere nel supplementare.
Nonostante l’infortunio di Tadei (si opererà al crociato tra pochi giorni), la Bartoli Mechanics manda 5 uomini in doppia cifra (Cicconi Massi, i due Savelli, Ravaioli e Beltran) e segna 93 punti ad una Vigor che in casa ne incassa mediamente 66.
Il prossimo turno sarà molto interessante perchè si incontreranno le prime 4 della classe: se il Fosso è chiamato dalla sfida in casa della corazzata Ancona, Matelica sarà di scena a Pesaro contro il Pisaurum.
Una corsa al secondo posto che sembrava ormai decisa in favore di Matelica ma che il Fosso ha clamorosamente riaperto.

#forzafosso

Matelica:
Mbaye 8, Rossi 13, Sorci 19, Trastulli 8, Vissani 11, Belardini ne, Montanari ne, Pelliccioni 3, Cardenas 24, Gato ne, Selami ne, Curzi 3. All.Sonaglia

Fosso: Edoardo Santi ne, Federico Savelli 14, Filippo Cicconi Massi 18, Lorenzo Vicario ne, Luca Savelli 11, Alberto Nobilini, Riccardo Morresi ne, William Clementi 8, Andrea Barantani 7, Eugenio Cecchini 9, Riccardo Ravaioli 13, Gonza Beltran 13. All.Giordani

Parziali: 16-22, 46-53, 67-74, 84-84.

Ufficio stampa Fossombrone Basket

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2602 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.