Serie C gold: il Nuovo Basket Fossombrone torna alla vittoria

bartoli-mechanics

BARTOLI MECHANICS-IL GLOBO ISERNIA 96-59

Dopo 70 giorni di astinenza, i biancoverdi tornano a sorridere tra le mura amiche.
Lo fanno d’autorità, contro Il Globo Isernia.
C’è stata partita per 7-8 minuti, poi il Fosso ha martoriato la retina ospite con un infallibile Federici, capace di chiudere i primi 10 minuti con 5/5 dalla lunga distanza (23 punti, 8/10 dal campo, 7 rimbalzi, 2 assist, 1 recupero, 1 stoppata, 32 di valutazione in 22 minuti).
Il vantaggio biancoverde si dilata, gli ospiti si affidano a Torreborre (22 punti) per cercare di mantenere il contatto ma De Angelis e Cicconi continuano a pungere con regolarità. La tripla di Clementi poco prima dell’intervallo sancisce il +30.
Spazio al play forsempronese Santi che in 16 minuti segna 10 punti e 1 assist, prima volta in doppia cifra per Edo in C Gold con Beligni che strappa 10 rimbalzi nei 15 minuti di utilizzo.
Torna di fronte al suo pubblico anche Tadei, dopo un’assenza durata più di un anno, un ottimo acquisto per la Bartoli Mechanics, costretta a fare a meno di Luca Savelli per qualche settimana.
Atteggiamento giusto, risultato mai in discussione e avversari che hanno giocato in 7 (assente il lungo lettone Adins, 16 punti e 11 rimbalzi di media) con lunghissimi tratti di difesa a zona prontamente punita dai nostri (16/32 da 3).
Archiviata la vittoria di oggi, da martedì coach Giordani dovrà pensare a come fermare Perugia, nostra avversaria di domenica prossima.

#forzafosso

Fosso: Riccardo Ravaioli 4, Filippo Cicconi Massi 13, Simone De Angelis 10, Brandon Federici 23, Federico Savelli 10, William Clementi 7, Edoardo Santi 10, Tommaso Beligni 5, KD Bamba 4, Giacomo Tadei 5, Alberto Nobilini 5. All.Giordani
Isernia: Porfidia 3, Torreborre 22, Cupito 6, Di Nezza 9, Scozzaro 8, Caruso, Hussin 11, Prete. All.Barbuto

Parziali: 27-16, 56-29, 79-42, 96-59.

: bit.ly/Fosso-Isernia

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2588 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.