Serie C gold: la Robur Osimo si arrende a Pesaro contro il Pisaurum

LA ROBUR CADE ALLA BAIA CON IL PISAURUM

Niente da fare per la Robur Basket Osimo che non riesce a riscattare la sconfitta subita la scorsa settimana ma incassa il secondo stop consecutivo. Quest’incontro risulta l’opposto di quello della settimana scorsa con le percentuali dal campo che già dai primi minuti diminuiscono di volta in volta e con i roburini che non sembrano brillare. Il primo tempo si concludeva con un leggero vantaggio per i pesaresi 39-31, mentre nel terzo quarto i roburini sembrano riuscire ad esprimere qualcosa di meglio in attacco, illudendo i supporter osimani di riuscir a strappare i due punti pur concludendo il quarto sul 55 – 49 per i pesaresi. Nell’ultimo quarto la benzina sempre esser finita per i ” senza testa” che vedono crescere la distanza dai padroni di casa fino a risultate incolmabile. Finisce così, con i festeggiamenti della squadra di casa che ottiene la sua seconda vittoria stagionale, prima in casa. Grande amarezza per i roburini che non riescono a riconfermare quando di buono espresso la settimana scorsa e che devono ancora una volta subire un ulteriore stop.
I ragazzi sicuramente non molleranno e fin da martedì, giornata della ripresa degli allenamenti, daranno come sempre il 100 % per la causa

Pisaurum Pesaro – Robur Osimo 79-72

Pesaro: Cercolani 17, Cecchini 14, Sinatra 19, Vichi 13, Alessandroni 4, Del Prete ne, Carradori ne, Minelli ne, Diotallevi 9, Bacchiani 3. All. Surico

Osimo: Domesi, Catalani 11, Conti 4, Carletti 16, Bini 17, Breccia 3, Rasicci ne, Loretani, Paladino ne, Cardellini 19, Pierucci 2, David ne. All. Marini

Parziali: 22-16, 17-15, 14-18, 26-23.
Progressivi: 22-16, 39-31, 53-49, 79-72.
Usciti per 5 falli: Conti (Osimo)

Arbitri: Mammoli e Pedini

 

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2271 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.