Serie C Gold: Perugia non sfigura ma cade a Pesaro contro il Bramante

Coach Boccioli è stato accontentato. Almeno in parte.

Perdere, ovviamente, non piace a nessuno ma i passi avanti rispetto all’esordio stagionale, quelli espressamente richiesti dall’allenatore del Grifo alla vigilia della trasferta di Pesaro, ci sono comunque stati. In attesa di brindare al primo successo in campionato, i biancorossi (privi ancora una volta di capitan Marsili) non sfigurano affatto al cospetto di un avversario di tutto rispetto. Nei primi due quarti in cui Perugia ha il merito di rimanere sempre a contatto, Tommaso Righetti e un eccellente Domenis prendono per mano la formazione umbra. Nonostante Faina sia costantemente guardato a vista, in difesa riesce a limitare per quanto possibile Giampaoli, mentre Frolov fa la guardia con costrutto al proprio canestro. Il buon atteggiamento nella propria metà campo fa sì che nel primo quarto Perugia metta la freccia con un jumper di Gagliardoni. Un vantaggio minimo ricucito prontamente da Pesaro che all’intervallo lungo è avanti di 4 lunghezze. Al rientro in campo, Gnaccarini e compagni tentano l’allungo ma due triple consecutive di Faina consentono al Grifo di tornare pienamente in partita. La tavola sembra apparecchiata per un finale thrilling ma in 4 minuti si materializza il break marchigiano che fa scivolare i biancorossi a meno 20. Senza ormai nulla da perdere, Lorenzo Righetti prova a scuotere i suoi ma è troppo tardi. Pesaro vince, Perugia torna a casa a mani vuote ma con la consapevolezza che la strada intrapresa è comunque quella giusta.

Bramante Pesaro – Perugia Basket 65-56 (19-18, 14-11, 22-10, 10-17). 

Arbitri: Mattioli e Giardini. 

Bramante Pesaro: Giampaoli 17, Giunta 3, Bonci 2, Gnaccarini 5, Galdelli 2, Bertoni 6, Tognacci 10, Gamberini 13, Lorenzi, Terenzi, Centis 7. All. Nicolini, Ass. Ugolini. 

Perugia Basket: Ciofetta, Righetti L. 5, Faina 10, Fiorucci, Gagliardoni 4, Nana,2, Cornicchia 2, Righetti L. 17, Domenis 11, Frolov 5, Ragni, Gomez. All. Boccioli, Ass. Vispa e Monacelli.

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2346 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.