Serie C gold: un’indomita Sambenedettese supera il Fossombrone

sambenedettese-basket-header

SAMB BASKET-FOSSOMBRONE 78/73

Parziali: 27/17, 22/23, 17/16, 16/18

SAMB BASKET: Fluellen 12, Ortenzi 16, Catakovic 9, Di Eusanio 10, Pebole 14, Cesana 7, Quinzi, Correia 2, Lucenti, Quercia 3, Roncarolo 5, Carancini. Allenatore Daniele Aniello.

BARTOLI MECHANICS FOSSOMBRONE: Ravaioli 11, Beligni 8, Cicconi Massi 12, Diouf, Tadei 13, Clementi 6, Santi, Osmatescu 7, De Angelis 16, Federici, Nobilini. Allenatore Giordani.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una Samb Basket indomita quella che di fronte ad una buona platea di pubblico (circa 500 i presenti) compreso un nutrito gruppo ospite ha avuto ragione di un Fossombrone coriaceo. Una vittoria, quella degli uomini di coach Aniello, che vale doppio, o forse triplo: perché alla vigilia di una fase di calendario difficile lancia i rossoblu a presidiare la zona play off e perché arriva in assenza di capitan Bugionovo, fermo per un infortunio muscolare, e il play maker è l’anima e la mente di questa squadra.

Una Samb che dopo un break iniziale del Fossombrone ha dato la scossa già nel primo quarto, per poi tenere nel secondo e nel terzo quarto e soprattutto nel finale di gara: dopo una partita tutta in vantaggio infatti gli ospiti si affacciavano a ridosso della Samb proprio quando mancava un minuto e mezzo alla fine, sul risultato di 74/71. A quel punto la Samb era brava a tenere la palla e a non perdere la calma, ottenendo gli applausi dei propri tifosi.

“Stavolta ci abbiamo creduto davvero, devo fare i complimenti ai miei ragazzi” afferma nel finale coach Aniello. Sugli scudi ancora una volta Ortenzi con 16 punti, ma stavolta è stata davvero una gara del collettivo, nei momenti di difficoltà a rotazione tutti gli uomini a disposizione hanno dato il meglio.

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2556 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.