Serie C – la Sutor si ferma a 4: contro Matelica finisce 70-86

sutor-basket-montegranaro
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on Pinterest

La Sutor conclude a 4 la propria strisce di vittorie consecutive in stagione, fermata fra le mura amiche da un’ottima Vigor Basket Matelica, meritevole della vittoria.
Prima della partita, i tifosi si sono dati appuntamento alle 19 presso il Circolo Rebel di Montegranaro per l’ “aperitivo gialloblu” organizzato dai Veregrensi: un momento di aggregazione che ha visto la partecipazione di molti tifosi e di una delegazione della squadra e della dirigenza sutorina. Al termine dello stesso, i partecipanti si sono spostasti alla bombonera per assistere al match.

Poco prima della palla a due, arriva anche l’ufficialità del tesseramento del nuovo numero 9 gialloblu Matteo Cesana, convocato subito per la partita.

Le due squadre sono state protagoniste di una partita intensa, molto fisica e tirata fino alla fine.
Nel primo quarto partono subito bene gli ospiti che piazzano un parziale di 8 punti: dopo 4 minuti il cronometro è fermo sullo 0-8. La Sutor trova la reazione ma alla fine del 1° quarto, ecco la svolta che peserà sul match: Temperini fa fallo, prende tecnico e si siede in panchina con 4 falli.
I secondi 10 minuti sono all’insegna dell’equilibrio, con Cardenas che inizia a macinare punti. Si va al riposo su 33-35 per gli ospiti.
Durante l’intervallo lungo e nelle pause tra i vari quarti, le insegnanti della scuola di danza di Montegranaro “ASD Studio Danza Carillon” (Chiara Verolo, Giulia Storani e Ilaria Romagnoli) hanno allietato l’attesa del pubblico esibendosi in brevi spettacoli di danza moderna.
Dopo il rientro dagli spogliatoi, continua il sostanziale equilibrio fra le squadre, fino a quando si accende Matelica. A poco più della metà del terzo periodo di gioco, i biancorossi piazzano il break: 5-15 di parziale; da questo momento in poi, in campo c’è solo una squadra!
Gli ospiti prendono il largo e per la Sutor si materializza la prima sconfitta dopo 4 vittore consecutive.
La squadra di Coach Marco Ciarpella (ancora priva dell’infortunato Brandon Lee Cataldo) conclude la partita sul 70-86 fra l’amarezza generale dei molti tifosi gialloblu accorsi al palas per tifare Sutor.
Mvp indiscusso del match: il numero 15 biancorosso Cardenas, autore di una fantastica prestazione arricchita da 28.

Ora per la Sutor si apre un ciclo molto fitto di eventi e partite importanti: la sfida a Fossombrone di domenica 10, la cena a base di stoccafisso presso la casa delle associazioni di giovedì 14 (evento annunciato sui social della Sutor poco prima del match), e le doppie sfide interne contro Pesaro (PISAURUM BASKET) e Campetto Basket Ancona del 16 e del 20 dicembre.
Come detto da Ciarpella in settimana, la Sutor dovrà farsi trovare mentalmente e fisicamente pronta a questi importanti match, cercando di replicare le ottime prestazioni viste fino alla sconfitta odierna.
Appuntamento a Fossombrone (che nel frattempo ha perso sul campo del Pisaurum) domenica alle ore 18!

Montegranaro: Riccardo Lupetti 23, Luca Rossi 9, Selicato 6, Andrea Wade Cioppettini, Matteo Cesana, Alessandro Falappa ne, Andres Bartoli 10, Nicola Temperini 11, Das Michele ne, Filippo Capancioni, Principi 11, Filip Dominik Grande ne. All. Ciarpella

Matelica: Mbaye 27, Rossi, Trastulli 6, Vissani 12, Belardini ne, Montanari, Pelliccioni 4, Cardenas 28, Selami ne, Curzi 9. All. Sonaglia

Parziali: 18-12, 15-23, 14-22, 23-29.
Progressivi: 18-12, 33-35, 47-58, 70-86.
‪#Sutor #SSSutor #DajeSutor #ComingBackSutor #Montegranaro #Pallacanestro #Basket #Basketball

Ufficio stampa Sutor Montegranaro

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on Pinterest
About Emanuele Muzi 1357 Articles

Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.