Serie D: il Basket Fermo vince senza patemi contro Ascoli

Il Basket Fermo vince senza patemi

Risolta abbastanza agevolmente la pratica Ascoli Basket per la TiEmme Basket Fermo nel campionato di serie D girone B. Nel parquet della Palestra Coni, con la solita presenza di un numeroso pubblico sempre più affezionato alla squadra locale, la TiEmme si impone sugli ascolani con 25 punti di differenza al suono della sirena finale.
Dopo un primo quarto giocato sostanzialmente alla pari, la TiEmme aumenta l’intensità di gioco e con un Gagliardoni grande mattatore che realizza nel secondo quarto 11 punti con tre triple, la distanza raggiunge anche un massimo di venti punti. Al rientro dalla pausa prende le redini del gioco “Gegè” Amelio e con un parziale di 11 punti consecutivi con due triple spinge ulteriormente il vantaggio della TiEmme verso la vittoria finale. Un buon risultato che, a parte i due giocatori menzionati, è frutto di un’azione collettiva dell’intera squadra.
Da evidenziare l’esordio in campionato del nigeriano Libasse Ndour, visibilmente emozionato, che insacca nella retina due palle importanti e recupera almeno una decina di rimbalzi. Veder giocare Libasse in campo e alcuni suoi connazionali in tribuna tifare insieme a tutti gli altri, con le loro storie di sofferenze e integrazioni, è la risposta più semplice ed efficace che lo sport può dare ai brutti fatti di cronaca e di costume di questi giorni.

Tabellino
TiEmme Basket Fermo – Ascoli Basket ASD 71 – 46 (16-13; 42-25; 59-36)

TiEmme Fermo: Venditti (cap.) 7, Poggi 1, Tortolini 14, Amelio 15, Santini 7, Cingolani 4, Luciani, Antinori, Gagliardoni 11, Cardarelli 8, Ndour 4. All.re Marilungo, ass. all.re Valentini.

Ascoli Basket: Pacelli 2, Falcioni, Baldoni, Danieli 5, Mattei M. (cap.) 2, Mattei D. 6, Bonfigli 2, Nanni 8, Debski, Mazzella 21. All.re Caponi.

Ufficio stampa Tiemme Fermo

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 1844 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.