Serie D: Il Campetto esonera Luconi – Intervista a Sergio Pollutri

Il Campetto Ancona

Sembrava il classico Pesce d’Aprile (ricordate il nostro dell’anno scorso?), invece è tutto vero.

Più passavano i giorni e la smentita/conferma non arrivava mai…
Alla fine l’ufficializzazione: il Campetto ha esonerato coach Luconi!

Sono molto legato alla Società e conosco David da anni quindi per evitare polemiche o malintesi durante quei giorni intensi di chiacchierate/incontri, ho evitato di parlarne/scriverne in anteprima.
Dato che ormai la notizia è uscita sia sul Corriere Adriatico che su Basketmarche, ho pensato che fosse giusto che la pubblicassimo anche noi.

Ero aggiornato fin subito, ma vista la delicatezza della situazione, ho valutato che fosse meglio tacere.

Non voglio entrare nel merito, non sono un giudice e non lo voglio fare, ma posso tranquillamente dire che non me lo sarei mai aspettato, soprattutto visti gli splendidi risultati ottenuti.

Ho fatto una chiacchierata con il D.S. Sergio Pollutri:

EM – Sembrava un classico pesce d’Aprile, invece era tutto vero…
SP – Quando la sera dell’allenamento ho saputo che Luconi non avrebbe svolto la seduta con la squadra è stato il mio primo pensiero… del resto lo scorso anno era successa una cosa analoga, subito dopo una sconfitta non preventivata e in un contesto di una serie di vittorie consecutive…

Dall’esterno tutto ci saremmo aspettati tranne questo finale…
Non solo dall’esterno: non ci sono stati segnali di nessun tipo e la sconfitta con Macerata (più da attribuire alla sfortuna e un calo di concentrazione nei secondi finali) non faceva presagire l’epilogo che si è verificato.
Normale prassi in un campionato molto lungo.

I panni vanno lavati dentro lo spogliatoio, ma credi che sarà possibile una riconciliazione tra il coach e lo zoccolo duro della squadra?
Personalmente spero di sì. Parliamo di persone con un carattere “forte”, ma con cui la società ha condiviso molto e che hanno dato molto alla causa de Il Campetto: sarebbe un vero peccato se non avvenisse.

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2598 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.