Serie D: l’Aesis’98 non chiude la serie e si va a gara 4

aesis-98-jesi

L’AESIS’98 NON RIESCE A CHIUDERE LA SERIE E SI VA A GARA 4.

Come era lecito aspettarsi, all’AESIS’98 non riesce l’impresa di chiudere la serie finale sul 3-0 e chiudere i playoff da imbattuta.

Il troppo nervosismo e probabilmente la troppa sicurezza di chiudere la serie sul 3-0 da parte dei ragazzi di coach Francioni, hanno invece fatto sì che questi non giocassero la solita pallacanestro cinica in attacco e aggressiva in difesa.

Reazione d’orgoglio invece dei ragazzi di coach Renzi che trascinati da un super Puleo, iniziano fortissimo, e con un parziale di 15-0 indirizzano subito il match dalla loro parte, facendo capire agli ospiti che non erano ad Acqualagna semplicemente a fare una scampagnata.

Nonostante però la partenza fulminante della squadra di casa, gli jesini, trascinati da un ottimo Conte, riescono pian piano a ricucire il divario fino a portarsi ad un possesso di distanza, ma purtroppo non riuscendo mai a concretizzare la rimonta fino in fondo.

Unica nota positiva della serata la splendida partita di Teo Ragni, che in un clima del genere, dimostra di essere già pronto per affrontare questo campionato da protagonista nonostante la giovane età (classe ’98).

Ora testa e cuore a gara 4 che si disputerà giovedì 24/05 sempre ad Acqualagna sempre alle 21.00 dove l’AESIS’98 avrà una seconda occasione per chiudere i conti.

Parziali: 26-17, 44-34, 58-53, 78-66.

Tabellini:
ACQUALAGNA: Mancinelli 8, Magnanelli 2, Lelli, Gaudenzi 3, Galasso 2, Toccaceli, Donnini 8, Federici 2, Puleo 26, Battistelli 1, Beligni 9, Muffa 17. All. Renzi

AESIS’98 JESI: Mazzufferi, Strappato 7, Conte 20, Moretti ne, Peloni 9, Foschi ne, Santinelli 4, Cardinali 4, Mosca 7, Montanari 3, Ragni 12, Espinosa. All. Francioni

Ufficio stampa Aesis 98 Jesi

 

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2519 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.