Serie D: l’Asd Fochi Tolentino inizia con il botto andando a vincere in casa del Cab Stamura

fochi-tolentino
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on Pinterest

La stagione 2017/18 dell’ASD Fochi Tolentino è stata inaugurata da un match a dir poco travolgente: il giusto prologo per un romanzo che promette di avvincerci sino al tanto atteso finale. Prima di procedere alla cronaca dettagliata, i nostri più sentiti complimenti agli avversari del CAB Stamura Ancona, e in particolare al loro progetto, per aver imbastito un collettivo U20 che consente ai più giovani di affacciarsi e competere nel mondo della pallacanestro dilettantistica. Coltivare le nuove generazioni, le loro passioni e i loro sogni, è encomiabile e, purtroppo, per nulla scontato.
I Fochi aggrediscono sin da subito l’incontro, merito di un incredibile primo quarto di Riccardo Mazzoleni (23), che assume il comando della manovra offensiva, e di una difesa ineccepibile, sotto ogni punto di vista. Ingredienti, questi, che permettono ai nostri di chiudere la prima frazione di gioco sul parziale di 15-23.
Il copione sembra ripetersi almeno fino alla prima metà del secondo quarto, oltre la quale subiamo il rientro prepotente degli avversari. Complici “zone press” a tutto campo e raddoppi asfissianti, gli anconetani recuperano ben 12 punti, portandosi sul +2 e chiudendo in vantaggio la prima metà di gioco.
La sosta negli spogliatoi e le parole del coach Matteo Santecchia sembrano fare effetto sui nostri, che si ripresentano galvanizzati sul parquet. Tra i tanti, un incredibile Leonardo Vignati (21), che sale in cattedra, dalla linea dei 3 punti, ed inizia il tiro a segno ai danni di uno sventurato canestro e della sua retina. Il tabellone torna a sorriderci.
Il quarto ed ultimo quarto è segnato dalla morsa difensiva, congegnata a regola d’arte dai nostri. Il direttore dei lavori? Maicol Ciff (13). L’ultima frazione di gioco è il manifesto della sua ragguardevole intelligenza tattica: focalizzando su di sé l’attenzione degli avversari, li porta a compiere numerosi falli a nostro favore. Nel caso in cui ciò non fosse sufficiente, dispensa assista e recupera diversi palloni, bloccando sul nascere il recupero degli avversari.
Il match si chiude sul risultato di 77-84 per l’ASD Fochi Tolentino.
In chiusura, da segnalare le prestazioni di Matteo Cerescioli, che erge una cinta muraria intorno alla nostra area di gioco e semina il panico in quella avversaria, aggiudicandosi innumerevoli rimbalzi, e di Matteo Cingolani, sostegno prezioso in difesa, in particolare sugli esterni, e autore di qualche punto importante, per l’economia del match, proprio quando la squadra ne aveva più bisogno.
Ufficio stampa Asd Fochi Tolentino

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePin on Pinterest
About Emanuele Muzi 1061 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.