Serie D: il Montecchio cede a Jesi contro la Virtus 88

VIRTUS JESI – CAMB MONTECCHIO 64-62

Parziali: 22-17; 16-12 11-9; 15-24.

Jesi: Gasparrini 5, Lorenzetti 7, Moretti 11, Bronzini n.e., Valentini 6, Zabulica n.e., Massani 0, Mazzufferi n.e., Bordoni 5, Galliano 12, Montanari 2, Melderis 16. All. Nobili

Montecchio: Calcagnini 0, Angeli 8, Arduini 2, Kao 4, Velispahic 9, Cervellieri 6, Medde 3, Terenzi 16, Bacciaglia 6, Costantini n.e., Di Noto 8. All. Morelli – Vice Paolucci

Arbitri: Paciaroni e Santini

Altra sconfitta di misura, per la Camb Montecchio, in uno scontro diretto. Ora il cammino si fa durissimo, il raggiungimento della zona play-off diventa un traguardo da sport estremo! Partenza falsa degli ospiti che a poco meno di meta’ primo quarto si trovano sotto 11 a 3. E’ Velispahic, con un paio di canestri, a ricucire un po’ lo scarto; si chiude sotto di 5 la prima frazione! Lo Jesi insiste ed e’ Melderis piu’ che Moretti ad impensierire la difesa della Camb, chiude la meta’ partita con 12 punti realizzati e con la Virtus che sfiora il vantaggio in doppia cifra, 38 a 29 segna il tabellone. Dopo l’intervallo lungo i due attacchi si presentano un poco spuntati. Si contano solo 6 canestri su azione in 10 minuti di gioco, ma tutto cio’ favorisce la squadra di casa che questa volta raggiunge il vantaggio in doppia cifra e chiude il quarto sul 49 a 38. Il merito del Montecchio in questi primi tre quarti e di non aver mai sbragato, di aver avuto sempre una buona applicazione difensiva visto che in attacco il canestro lo si vede proprio poco (19 su 65, non si arriva al 30%, e’ la statistica al tiro finale)! Questa premessa e’ dovuta per quello che avviene nell’ultima frazione di gioco dove uno scatenato Terenzi (saranno 13 i punti realizzati da lui nell’ultimo quarto) e uno stoico Di Noto (ha giocato con un dolore al ginocchio) trascinano gli ospiti ad una insperata rimonta. Si raggiunge il pareggio e i secondi finali sono determinanti. C’e’ un’incomprensione e Kao commette fallo quando mancano poco piu’ di 6 secondi alla fine mandando lo Jesi in lunetta. Due su due e palla a fondo campo perché il Montecchio ha finito i time-out. Ci si incarta e la sirena suona senza neanche aver potuto effettuare l’ultimo tiro! Amen!!! Peccato, aver perso le ultime due trasferte per un totale di tre punti di scarto non e’ che ci fa sentire molto soddisfatti. Due trasferte con dirette concorrenti agli ultimi posti nella griglia dei play-off. MVP indiscusso dell’incontro Terenzi, un trattore che ha travolto tutti e tutto nell’ultimo quarto. Buona la prova del lungo Di Noto, giovane che ha bisogno di giocare per migliorare (8 punti, 6 rimbalzi e 13 di valutazione in 21 minuti di gioco). Siamo rimasti un po’ male quando, tornati a domicilio, abbiamo saputo la vera ragione del cambio di orario (che ci era stato chiesto) della partita, ci siamo sentiti un po’ presi per il c…, forse dirci la verita’ sarebbe stato meglio! Ora ci aspetta, sabato prossimo ore 21 al Pala Dionigi, l’incontro con l’Osimo sperando in un pronto riscatto! Anche se fosse rimasto solo lo 0,01% di probabilita’ di arrivare tra le prime otto noi dobbiamo provarci fino all’ultimo secondo dell’ultima partita della stagione regolare!!!

UFFICIO STAMPA CAMB MONTECCHIO

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2582 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.