Serie D: il preview di Basket Fermo vs Abm Macerata

balance-board

BASKET FERMO-ABM il preview

Si ricomincia a giocare dopo la sosta natalizia in concomitanza con l’inizio del girone di ritorno e l’ABM lo fa affrontando in trasferta quel Basket Fermo superato al Palavirtus nella prima partita stagionale. In quell’occasione i biancorossi fornirono una prestazione eccellente, bissata dalla successiva vittoria netta a Morrovalle, che fece girare più di qualche testa prima di venire ridimensionata dagli altalenanti risultati successivi. Oggi i ragazzi di coach Luciani viaggiano nel mezzo di una classifica molto corta, a due punti dal terzetto delle seconde (tra cui appunto il Basket Fermo) ma anche con sole quattro lunghezze sulla penultima in classifica e questo girone di ritorno si preannuncia come una sorta di bolgia dantesca visto che con un paio di passi falsi si può letteralmente sprofondare. La trasferta fermana viene per certi versi ad hoc per testare il carattere e la determinazione dei maceratesi, che avevano finito piuttosto in calando l’andata, contro la squadra che più di tutte può evidenziare i problemi nel pitturato grazie alle presenze di Tortolini e Venditti, difficilmente arginabili con il lavoro individuale data la stazza totalmente diversa rispetto ai lunghi biancorossi. Servirà dunque ritrovare quelle armonie di gruppo viste all’inizio dove ognuno recitava la sua parte con spirito di sacrificio e voglia di mettersi al servizio della squadra e limitare al minimo gli individualismi da “salvatore della patria”, anche se spesso fatti in buona fede. Tatticamente bisognerà cercare di correre per sfiancare una squadra mediamente non avvezza agli alti ritmi e trovare tiri facili in contropiede oltre a non concedere troppi secondi tiri agli avversari. Si gioca sabato alla palestra CONI alle 18,00.

Ufficio stampa Abm Macerata

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 1988 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.