Serie D: seconda conferma in casa Montemarciano Basket

Paolo Carbonari è la seconda importante conferma che giunge da casa UPR Montemarciano Basket targata Egan. Paolo, classe 1995, ala e prodotto del vivaio dell’Aurora Basket Jesi, si appresta ad affrontare la quinta stagione consecutiva in maglia biancoblù ed è stato confermato dalla società anche per merito dell’ultima ottima stagione disputata nella quale è stato protagonista della compagine allora allenata da Simone Simoncioni che lo ne ha, notevolmente, contribuito alla crescita cestistica. 
“Paolo è oramai a tutti gli effetti un pilastro del Montemarciano Basket – afferma il ds Simoncioni -; abbiamo voluto e ottenuto la sua conferma perché negli anni ha mostrato attaccamento alla maglia, serietà ed enormi progressi tecnici e tattici guadagnandosi un ruolo di tutto rispetto all’interno della squadra. Paolo non è solo un buon giocatore ma s’è ritagliato anche i gradi di vicecapitano e la sua conferma non può che soddisfarci ampiamente”. 
A parlare del giocatore è anche il nuovo coach David Luconi che allenò Carbonari nell’Under 19 dell’Aesis 98 Jesi quando giunsero alla finalissima per la conquista del titolo regionale giovanile di categoria. “Anni fa Paolo era un ragazzo serio e determinato che aveva iniziato da poco a giocare a pallacanestro ed aveva, com’è normale che sia, evidenti difficoltà nello stare in campo al meglio – precisa Luconi -; poi quando ho avuto modo di rivederlo nel campionato di serie D ho visto un giocatore validissimo che, tra la’altro, ha anche aggiunto al suo bagaglio tecnico un importante raggio di tiro. Sarà, senza dubbio, uno dei punti stabili del nostro progetto di squadra e grazie alla sua lunga militanza montemarcianese farà anche da collante con i nuovi che, per varie motivazioni, saranno diversi. Non posso che confermare come Simone Simoncioni abbia saputo far crescere il ragazzo in maniera esponenziale”.

Ufficio stampa Montemarciano Basket

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2602 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.