Serie D: secondo stop consecutivo dell’Aesis Jesi

aesis-98-jesi


SECONDO STOP CONSECUTIVO PER L’AESIS’98

Come mai successo in questa stagione, l’AESIS’98 incappa nel secondo passo falso consecutivo, contro un Marotta che non poteva permettersi uno stop casalingo per poter continuare ad inseguire il terzo posto in classifica.

Vista l’ormai certezza del secondo posto, coach Francioni approfitta per dare spazio anche a chi ne ha avuto meno durante l’anno e per provare nuovi temi tattici da poter sfruttare nei playoff, e si parte quindi con Foschi e Montanari sotto le plance.

Iniziano piuttosto male i leoncelli in attacco (solo 7 pti mesis a segno nel 1q), ma ingenerale sarà una partita piuttosto sterile la loro su tutti i 40”.

Ci prova Espinosa in uscita dalla panchina a portare un po’ di agonismo insieme a Peloni al rientro dopo un periodo di stop.

Ma non basta e si assiste comunque ad una brutta partita in cui tra l’altro il metro arbitrale molto permissivo trasforma certe azioni in vere e proprie mischie.

Un’ultimo sussulto di Mosca &Co. che si portano a -8 in avvio dell’ultimo quarto ravviva un po’ la partita, ma è solo un fuoco di paglia.

Nel complesso si è assistito ad un match in cui la squadra ospite è apparsa mentalmente lontana dalla partita; adesso però la società e lo staff tecnico si aspettano quattro settimane in cui l’obiettivo sarà ritrovare la concentrazione in due partite da vincere per ritornare mentalmente pronti in vista dei play off.

Parziali: 16-7, 31-22, 53-38, 69-53.

Tabellini:
Marotta: Angeletti 2, Serrani 8, Minardi 5, Paolini, Bongiorno 15, Candelaresi 8, Vignoli 6, Ridolfi 18, Diamantini 7, Gregorini, Pasquinelli ne, Tombari. All. Rinolfi

AESIS’98 Jesi: Mazzufferi 5, Strappato 3, Conte 7, Moretti, Peloni 8, Foschi 2, Santinelli, Cardinali, Mosca 8, Montanari 12, Ragni ne, Espinosa 8. All. Francioni

Ufficio stampa Aesis Jesi

Altri articoli che ti potrebbero interessare

About Emanuele Muzi 2551 Articles
Ha militato in quasi tutte le società cestistiche tra Ancona e Chiaravalle, sospendendo la pallacanestro giocata nel 2011 dopo due buone stagioni al P73 ma rimanendo fortemente ancorato al gusto per il basket raccontato.